Opportunità e limiti dal Nuovo Piano Strategico Metropolitano di Bologna PSM 2.0

psm

Una discussione critica sugli scenari prefigurati dalle linee di indirizzo per la Città Metropolitana

Al termine di un processo di ampia consultazione la Città Metropolitana di Bologna ha elaborato e pubblicato le linee di indirizzo del nuovo Piano Strategico Metropolitano, il PSM 2.0.

Si tratta di un ricco e articolato documento di programmazione territoriale che merita e sollecita una discussione approfondita, sostenuta da una competente analisi di merito.

Laboratorio Urbano si è fatto carico di istruire questo percorso di discussione costruendo scenari possibili all’interno dei quali le previsioni contenute nei documenti del PSM 2.0 possono o meno raggiungere gli obiettivi attesi.

Il risultato di questo lavoro sarà propedeutico a mantenere viva l’attenzione e a favorire la partecipazione sull’applicazione delle indicazioni contenute nel documento e a individuare i punti di forza e di debolezza su cui agire in prospettiva.

Per questo è stato organizzato un incontro per mercoledì  4 maggio, alle ore 17.30, presso la Sala Marco Biagi del Baraccano (Via Santo Stefano 119, Bologna).

La discussione, coordinata da Cesare Minghini, sarà aperta dalle relazioni di Daniele Donati e Marco Sassatelli. Interverranno tra gli altri Paola Bonora, Antonio Danieli, Raffaella Lamberti, Paola Lanzarini, Leonardo Setti, Walter Vitali e, in rappresentanza delle istituzioni locali, Alessandro Farnè, dirigente della Programmazione economica e Pianificazione territoriale del Nuovo Circondario Imolese; Romano Franchi, Sindaco di Marzabotto;  Dario Mantovani, Sindaco di Molinella; Claudia Muzic, Sindaco di Argelato; Dimitri Tartari, ex Assessore del Comune di San Giovanni in Persiceto.

———————-

Per saperne di più,

Comments are closed.

Powered by WordPress | Deadline Theme : An Awesem design by Orman