Diventare perfetti venditori arredando la propria attività

Diventare dei venditori efficienti non dipende solamente dalle capacità del venditore o del proprietario del negozio, bensì anche dall’ambiente di lavoro. Un esempio lampante è quello delle macchine di Formula Uno, o il campo da calcio: se il motore non funziona o il terreno di gioco è impraticabile, anche lo sportivo professionista cento volte campione del mondo o d’Italia non può dare il massimo.

Con la differenza che viene pagato lo stesso, forse! Scherzi a parte, un imprenditore in erba deve avere la massima cura degli arredi del posto di lavoro. Sembra incredibile, ma anche un semplice pannello dogato potrebbe fare la differenza in termini di guadagni. Vedere il proprio sogno tramutarsi in realtà è elettrizzante, ma si deve mantenere la lucidità.

Non è come arredare una casa, uno spazio privato in cui si può sbagliare e correggere semplicemente con qualche modifica o comprando dei teli copritutto. La gente deve essere stimolata a comprare senza forzature e ci sono delle strategie precise (e legali, precisiamolo!) che possono stimolare l’acquisto. Una di queste sta proprio nel curare l’arredamento.

Arredamento luogo di lavoro

Prendiamo ad esempio i supermercati: esiste una vera e propria scienza per ottimizzare gli spazi e per la collocazione della merce. Per esempio, le offerte migliori si trovano sempre sullo scaffale più in basso, e i beni di prima necessità sono ben lontani dall’ingresso. In questo modo, il consumatore è costretto a vagare per gli scaffali e metterà nel carrello molta merce, anche se è venuto solo per acquistare pane e latte.

Stesse regole per chi vuole aprire una gelateria o una semplice agenzia, e anche l’ufficio dovrà avere gli arredi posizionati in modo che gli impiegati vengano stimolati a lavorare. Offrire un ambiente di lavoro accogliente, spazioso, ben illuminato e facile da tenere in ordine e da pulire farà si che chi ci passerà del tempo darà il massimo e sarà anche più gentile con la clientela. E’ come il trucco dei carrelli e dei cestini del supermarket: sono così profondi e capienti. Recentemente, i cestelli sono stati dotati con ruote perché sono veramente capienti, in modo da contenere tanti alimenti e altri oggetti.

Arredamento ufficio o negozio

Quando ci si occupa dell’arredamento di una postazione lavoro, è bene anche studiare e occuparsi di un impianto acustico ottimale. La musica influisce sullo stato d’animo delle persone a livello inconscio, perché dà diverse possibilità di interazione. Una musica allegra, capace di far canticchiare, predispone al buon umore e all’attitudine all’acquisto, mentre una canzone più lenta può far comprare di più.

Questo perché mentre si cammina, si compiono circa 90 passi al minuto e una musica al di sotto di questo limite può far trattenere le persone tra gli scaffali e in ufficio più a lungo. In un’agenzia, per esempio, se il cliente è in attesa si può optare per una musica allegra, proprio per intrattenerlo e non fargli perdere la voglia di acquistare un determinato servizio e facendogli pensare positivo. E’ un bene anche per il venditore, il quale troverà un cliente ben predisposto.

Ovviamente, poi starà a lui metterlo a proprio agio e a proporgli servizi ed oggetti idonei. Magari, in bella vista si possono mettere brochure e cataloghi più gettonati spargendoli tra le varie offerte e descrizioni di servizi o di oggettistica particolare. L’occhio, mentre cerca, stimolerà il cervello con le sue informazioni e indurrà la persona a chiedere spiegazioni o stimolerà la sua curiosità e l’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *