Dimagrire pancia e fianchi in Menopausa

La vita di una donna si può descrivere come una parabola in cui il vertice è il momento di massima fertilità e del periodo più propizio per la procreazione. La parabola origina dal punto più basso, dal punto di vista della fertilità, rappresentato dall’infanzia che gradatamente e rapidamente sale verso l’alto con l’adolescenza per culminare intorno ai 35 anni. Da quel momento torna a discendere fino a ridursi nuovamente al minimo con la menopausa.

Naturalmente consideriamo questa parabola solo dal punto di vista della fertilità, non certo per gli altri aspetti della vita, men che meno quello della sessualità e dell’amore che può mantenersi alto finché c’è vita. La vita fertile della donna si accompagna ad un quadro ormonale ben preciso che regola tutto il corpo in funzione della possibilità di una gravidanza. Il cervello pensa solo a questo, alle questioni di cuore ci devi pensare tu.

Le modifiche in Menopausa

Nel momento in cui il tuo orologio biologico decide che è ora di accantonare il discorso figli, si determinano tutta una serie di modificazioni degli ormoni circolanti che modificano profondamente il funzionamento di tutto il corpo e questi cambiamenti si fanno sentire in molti modi, uno dei quali, oltre alle cosiddette “caldane”, è un incremento del gonfiore addominale e dei depositi adiposi che si localizzano particolarmente all’addome e ai fianchi.

Nulla, purtroppo, è in grado di dimagrire una singola parte del corpo ma si può agire per realizzare un dimagrimento armonico in termini di perdita di peso, mantenendo tonico il corpo e si può ugualmente eliminare il gonfiore addominale che non è tanto un elemento di peso ma che, eliminato, dona un immediato cambiamento estetico.

Che alimentazione seguire?

La prima cosa da fare è eliminare o limitare al minimo gli alimenti che tendono a fermentare, quindi gli alimenti a base di amidi come i fagioli, lenticchie, latte, frutta in occasione dei pasti, verdura alla sera, in particolare quella a foglia verde.

In menopausa, per effetto della modificazione del quadro ormonale, le ossa tendono a demineralizzarsi, a indebolirsi, quindi il latte e i latticini che contengono calcio in buona quantità non devono essere tolti dall’alimentazione ma solo limitati

Da limitare anche le patate, ricche di amidi, che tendono a fermentare provocando gonfiore addominale. Ottimo, invece, il consumo in generale di frutta e verdura ma la frutta andrebbe consumata lontano dai pasti e la verdura a foglia verde consumata soprattutto a pranzo. Per la sera va bene un piatto di pasta, quindi carboidrati, in quantità moderata, con un condimento leggero.

Quello dei condimenti è un discorso importante perché da questi arrivano quantità inimmaginabili di calorie e spesso di grassi. Preferire il pesto, ricco di olio d’oliva e basilico che ha un grande effetto benefico oppure un sugo di pomodoro o semplicemente olio e peperoncino.

Da considerare anche l’importanza delle proteine derivanti da carne bianca, pesce, che oltretutto è ricco di Omega 3, specialmente quello azzurro che è anche più economico, le uova, una noce di parmigiano. Limitare, invece, la carne rossa ma anche in questo caso, non eliminarla del tutto.

Che fare oltre all’alimentazione

All’alimentazione va associata dell’attività fisica, una passeggiata di almeno 20 minuti al giorno o l’ideale sarebbe dell’acquagym, in ogni caso deve essere un’attività soft, mai attività intensa e faticosa.
Gli integratori possono essere di grande beneficio per mantenersi in forma e sani in menopausa, in particolare integratori che contengano significative quantità di vitamina C e D e del Gruppo di Vitamina B. Prestare anche attenzione che nell’integratore vi siano sali minerali, specialmente Potassio, Ferro, Magnesio e Fosforo.

Puoi anche ottenere ottimi risultati da integratori drenanti e depuranti che rimuovono le tossine, contrastano i radicali liberi che invecchiano le cellule ed eliminano i liquidi in eccesso che ti provocano gonfiori. Con i nostri consigli recupererai un’immagine sana, tonica, più piacevole soprattutto per te stessa, prima che per altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *